Domenica pomeriggio 12 marzo 2017 è  venuto improvvisamente a mancare il dottor Giorgio Mariot,  per un malore, all’età di 63 anni. Originario di Dolo, Giorgio Mariot viveva da anni a Valdagno, dal 2005 fino al 28 febbraio scorso è stato direttore del centro di terapia antalgica dell’Ulss 5 a Valdagno. Dal primo marzo era andato in pensione. 
Da tanti anni era socio dell'Associazione Italiana per lo studio del dolore e presidente del Rotary Club Valle dell’Agno. Proprio per il prossimo 25 marzo aveva organizzato un evento "I
l Rotary contro il dolore - Legge 38/2010: vivere senza dolore si può?"
Appassionato di arti marziali, in campo lavorativo è stato autore di decine di articoli scientifici pubblicati su prestigiose riviste internazionali sul dolore cronico di tipo degenerativo. 

Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore si unisce al dolore della famiglia per la prematura scomparsa dell'amico e collega Giorgio Mariot.

L'11 marzo 2017, presso l'Ospedale San Carlo di Nancy, Roma, il secondo appuntamento con l'AISD Focus Day.

Sessione I
Il dolore malattia: dal meccanismo i target per una terapia appropriata

Sessione II
Elementi base per la strutturazione di un protocollo terapeutico centrato sul paziente: molecole e tecniche, quando, quali e dove servono... e dove no

Presentazione del corso

Il dolore cronico, in tutte le sue declinazioni cliniche di dolore non oncologico, rappresenta il paradigma di un quadro clinico evolutivo inizialmente nato con la finalità protettiva (dolore sintomo), ma progressivamente articola- tosi in vari passaggi (dolore infiammatorio, dolore maladattativo potenzialmente persistente) fino a giungere a prendere le caratteristiche di una malattia nel suo senso più completo (dolore maladattativo persistente).

Nel concetto di dolore malattia vanno ricomprese tutte quelle entità cliniche dolorose che, secondo una condivisa visione scientifica, riconoscono nei passaggi della sensibilizzazione periferica, centrale e del coinvolgimento, parimenti importante, di popolazioni non neuronali i principali meccanismi patogenetici da utilizzare come bersaglio terapeutico secondo un'ottica non più, e non solo, temporale, topografica, eziologica. Secondo questo attuale modo di interpretare il dolore cronico, si rende necessario un differente approccio clinico e scientifico in cui venga valorizzato l'aspetto semeiotico (segni e sintomi) di ogni individuale sindrome dolorosa cronica (fenotipo) capace, interpretando il quadro clinico, di identificare i meccanismi che, in maniera sincrona e spesso sovrapposta, sono alla base della fenomenologia dolorosa e capace, infine, di consentire una terapia realmente mirata, personalizzata ed appropriata; in altri termini, una terapia che consenta, piuttosto che una spesso impossibile "analgesia zero", il recupero della disabilità bio-psico-sociale derivante dal dolore cronico.

Sempre nell'ambito del dolore cronico, si inserisce quello cosiddetto "oncologico" ove, però, cambia l'obbiettivo primario che diventa quello del raggiungimento della migliore dignità possibile per la persona affetta; non cambia, invece, la metodologia di strutturazione di un protocollo antalgico secondo il drive principale del meccanismo sottostante il quadro doloroso.

Il Convegno AISD specificamente dedicato al dolore cronico vuole costituire momento di divulgazione e condivisione dell'attuale visione scientifica inerente l'argomento nonché momento di incontro, e confronto, tra le differenti tipologie di specialisti che si trovano a gestire i pazienti con dolore cronico. Il Convegno, sulla base di quanto sin qui esposto, si propone, infine, di esaminare in maniera rigorosa e metodologicamente omogenea, le tipologie di molecole più comunemente impiegate analizzando, per ognuna di esse, i pro e i contro in un'ottica di appropriatezza terapeutica.

Programma scientifico
Scarica la scheda di iscrizione da inviare alla segreteria organizzativa Zeroseicongressi

www.zeroseicongressi.it  telefono 06 8416681

7 crediti ECM

Figure professionali accreditate:
Medico chirurgo (con discipline di riferimento ortopedia e traumatologia; geriatria; medicina generale; ginecologia; neurologia; anestesia e rianimazione)  e Infermiere

Le quote di iscrizione 2017 sono invariate: 50 euro per medici, psicologi, farmacisti e 25 euro per infermieri e fisioterapisti.

Per il pagamento tramite bonifico bancario sul conto intestato all'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore questo è l'IBAN:

IT 44 J 08327 03239 0000 0000 2154

Potete pagare anche con carta di credito, tramite il collegamento sicuro con Paypal, che trovate in fondo alla pagina del sito "Come iscriversi". Clicca qui per andare direttamente alla pagina. Il link a Paypal lo troverete scorrendo verso la fine della pagina, scegliete la quota e da lì si passa subito al pagamento. 

Tutti i soci hanno diritto alla consultazione online di tutti gli articoli dell'European Journal of Pain e alla quota di iscrizione ridotta per partecipare al Congresso AISD.

GRAZIE A TUTTI I SOCI CHE CONFERMERANNO IL SUPPORTO ALL'ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LO STUDIO DEL DOLORE!

Per conoscere la propria situazione quote potete scrivere a segreteria@aisd.it

Nella sessione dedicata alle comunicazioni libere, prevista dal programma scientifico del 40° Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, sarà possibile presentare e discutere con i colleghi il proprio abstract. 

Occorre però inviarlo in tempo, entro il 31 marzo 2017.
Per inviare l'abstract cliccare qui. Sarete indirizzati direttamente alla piattaforma di Planning Congressi, l'agenzia organizzatrice del Congresso.

Prima di inviarlo consigliamo di leggere le linee guida 

Per consultare tematiche e programma scientifico si può consultare direttamente la pagina del sito dedicata al Congresso.

Importante avvertenza: la presentazione dell'abstract è vincolata all'iscrizione al Congresso di almeno uno degli autori.

Gli abstract accettati saranno pubblicati nel supplemento del periodico "Dolore aggiornamenti clinici", organo ufficiale dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, ISBN ISSN 1974-448x. Il supplemento sarà interamente dedicato al Congresso 2017.

L'AISD ha dato il patrocinio al corso multidisciplinare che si terrà a Zurigo dall'11 al 14 settembre prossimi. Direttore scientifico è il prof. Eli Alon.

Ente organizzatore: European League against Pain

Leggi il programma 
Iscrizione: 250 euro
La scheda di iscrizione è disponibile sia nel sito EULAP® che a questa pagina web del sito della Fondazione Procacci.

Per informazioni paincourse@eulap.org