G.Varrassi

Il libro ripercorre la nascita e la storia dell’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, nata come capitolo italiano della IASP, International Association for the Study of Pain.

Solo i soci possono scaricare il documento

 

La peculiarità di questo libro è la ricchezza e varietà del materiale, sia iconografico che documentale, "fonti" imprescindibili senza le quali non ci potrebbe essere storia: locandine e programmi di congressi, foto significative, verbali delle assemblee, testi fondamentali, e poi aneddotica e memorie.

L'introduzione è un vero manifesto politico sulla Medicina del Dolore. I cenni storici, oltre alla parte d'obbligo sulla nascita dell'AISD quale costola della IASP, presentano una carrellata dei testi fondamentali sul dolore da fine '800 in poi. Essendo questo un libro sulla storia di un'associazione, non di storia della medicina, sono state presentate le risorse bibliografiche propedeutiche alla comprensione del contributo scientifico dei fondatori e soci IASP ed AISD. Il tutto fa comprendere gli strettissimi rapporti fra l’AISD e le maggiori realtà algologiche di tutto il mondo.

La parte documentale è stata accorpata alla fine, forse pochi andranno a leggersi i verbali delle assemblee, ma questa è trasparenza.

È a un libro a più livelli di lettura: chi non è socio apprezzerà l'introduzione, leggerà i curricula dei vari presidenti, e si limiterà a curiosare tra i volti dei protagonisti; nel socio AISD, vecchio e nuovo, susciterà "amarcord" e curiosità la carrellata delle iniziative intraprese, e offrirà l'opportunità di rivedere o conoscere tutti coloro che vi hanno contribuito; per tutti sarà possibile percorrere la cronologia di trent'anni di lavoro articolato e appassionato.

Le copie sono state distribuite nel corso del 30° Congresso Nazionale AISD 2007 che si è svolto ad Assisi e nelle 12 sedi collegate.