Benvenuto nel sito ufficiale AISD

L'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore da più di 30 anni si occupa della malattia dolore, promuovendo la ricerca sui meccanismi fisiopatologici del dolore e sulle sindromi dolorose.
Per accelerare il processo di ricerca e migliorare la cura dei malati sono fondamentali la cooperazione interdisciplinare e l'aggiornamento di coloro che operano nella ricerca e nella cura.
Scopri all'interno del sito quali sono i vantaggi nel diventare socio AISD e qual è la missione in cui crediamo.

Associati all'AISD
Sostieni l'AISD con il 5xmille

Rss feeds Dimensione carattere Stampa

Benvenuto

Login


Password




Bacheca

Pagina delle Comunicazioni

AISD Un viaggio di 30 anni

Storia dell’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore



Dolore: Aggiornamenti Clinici


Se desideri ricevere in visione il pdf di un numero del periodico puoi inviare la tua richiesta scrivendo a segreteria@aisd.it

Dettagli >>


Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni e segnalazioni di eventi



International Association for the study of Pain


European Journal of Pain

Feed RSS

Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf

Congresso AISD 2016: appuntamento a Roma


Il consiglio direttivo dell'Associazione Italiana per lo Studio del dolore ha deciso che Roma ospiterà il prossimo congresso AISD.
Nel 2017 il Congresso sarà organizzato a Milano.
Continuate a seguirci nel sito o nella pagina Facebook per i prossimi aggiornamenti.





Stampa veloce

Online l'abstract book del 38° Congresso AISD di Bari


L'abstract book del 38° Congresso nazionale dell'Associazione Italiana per lo studio del dolore è ora consultabile online.

Clicca qui per il download.



Stampa veloce

Andrea Truini tra i vincitori dei premi EFIC®-Grünenthal


Annunciamo con piacere che il progetto Breaking dogmas: a neurophysiological and neuroimaging study showing that non-nociceptive Aβ-fibres mediate paroxysmal pain in healthy humans, presentato dal dottor Andrea Truini, è tra i progetti selezionati per ricevere il premio di ricerca EFIC®-Grünenthal.
Il dottor Truini è docente ricercatore presso l'Università Sapienza di Roma, Dipartimento di Neurologia e Psichiatria ed è stato coordinatore nazionale del gruppo di studio sul dolore neuropatico della Società Italiana di Neurologia. E' membro del Consiglio Direttivo AISD per il biennio 2014-2016.
I sette vincitori saranno presentati nel corso della cerimonia inaugurale del Congresso Pain in Europe IX organizzato dalla European Pain Federation (EFIC®) a Vienna dal 2 al 5 settembre 2015.

Il Comitato per la ricerca scientifica ha valutato circa 100 progetti pervenuti e oltre a quello di Andrea TRUINI ha selezionato questi altri:
Jamila ANDOH, Germania
Circuits of pain memory in chronic pain patients.
Christopher BROWN, Regno Unito
Markers of cortical reorganization in Complex Regional Pain Syndrome (CRPS)
Franziska DENK, Regno Unito
Epigenetics & pain - uncovering the mechanisms.
Katarina FORKMANN, Germania
The attentional effects of peripheral and trigeminal pain in healthy subjects and patients with post herpetic neuralgia.
Flavia MANCINI, Regno Unito
Defining mechanisms of adaptive plasticity in the coding of nociceptive intensity and location
Diana TORTA, Belgio
Cortical and peripheral beta oscillations in pain.

Dal 2004 la European Pain Federation EFIC® ha avviato questo premio in collaborazione con la società farmaceutica Grünenthal GmbH, per sostenere le idee di ricerca sul dolore in progetti concreti di lavoro. Il Comitato scientifico si impegna a selezionare quelle idee che possono aiutare a far progredire la comprensione dei meccanismi del dolore e il suo trattamento.
L'importo totale messo a disposizione da Grünenthal è di 200.000 €, ogni singolo progetto può essere valutato fino a un massimo di 40.000 € per progetto, per una durata massima di due anni. I premi sono decisi dal Comitato per la ricerca scientifica EFIC® - indipendentemente da Grünenthal.


Leggi il comunicato



Stampa veloce

Congresso nazionale AISD 2015: comunicati e video

Congresso EFIC 2015: nuovo call for abstract per presentare studi dell'ultim'ora


Il Comitato per il programma scientifico del Congresso EFIC 2015 invita i soci delle associazioni europee per lo studio del dolore ad inviare abstract con "notizie dell'ultim'ora", nuovi progetti e anteprima di studi da poco ultimati (dopo la prima scadenza di invio, fissata al 9 marzo scorso).
Sarà possibile inviare abstract nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 15 luglio 2015.
Questo è il link al sito del congresso per l'invio di abstract: efic.kenes.com



Stampa veloce

Concorso "AISD per i giovani 2015: i premi Fondazione Paolo Procacci




I premiati sono due giovani neurologi: la dottoressa Silvia La Cesa (Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, Università Sapienza di Roma) per la pubblicazione dell'articolo: "fMRI pain activation in the periaqueductal gray in healthy volunteers during the cold pressor test", l'articolo è apparso sulla rivista Magnetic Resonance Imaging, e il dottor Stefano Vigneri (Santa Maria Maddalena e Advanced Algology Research, Occhiobello, Rovigo, e Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche,BioNeC, Università di Palermo) per l'articolo "Effectiveness of pulsed radiofrequency with multifunctional epidural electrode in chronic lumbosacral radicular pain with neuropathic features, pubblicato sulla rivista Pain Physician (Pain Physician. 2014 Nov-Dec;17(6):477-86).

Il concorso era riservato a giovani laureati in medicina e chirurgia, scienze infermieristiche, biotecnologie magistrali, biologia magistrale, farmacia, CTF, con età non superiore ai 35 anni. Gli articoli dovevano essere stati pubblicati su riviste internazionali, in lingua inglese, con impact factor e indicizzate su PubMed. Leggi tutto


Stampa veloce

Tavolo di lavoro AISD-Società di medicina legale su invalidità civile e dolore cronico


Gli aspetti medico-legali della valutazione del dolore come malattia non solo sono stati uno dei temi presentati al 38° Congresso nazionale Associazione Italiana per lo Studio del Dolore (Bari, 28-30 maggio 2015), ma diventeranno tema di approfondimento grazie alla costituzione di un Tavolo congiunto di lavoro tra l'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore e la Società Italiana di Medicina Legale e delle assicurazioni.
Lo hanno annunciato nel corso del Congresso il prof. Alessandro Dell'Erba, Professore Straordinario di Medicina Legale, Università degli Studi di Bari e relatore al simposio, e il prof. Stefano Coaccioli, vicepresidente AISD e direttore della Clinica Medica e Generale e Terapia Medica dell’Ospedale di Terni-Università di Perugia, Polo Didattico-Scientifico di Terni.

In ambito medico-legale esistono infatti delle difficoltà nella valutazione del dolore come malattia, quando non si abbiano evidenze tangibili e concrete, al contrario di quanto avviene nelle altre condizioni di malattia con diagnosi e stadiazione confermate da indagini di laboratorio e strumentali, che ne permettono una sostanziale valutazione oggettiva. Per fare un esempio concreto del problema, le attuali tabelle di invalidità civile prevedono un valore assegnato all’artrite pari al 50%, ma nel contempo non inquadrano per nulla la fibromialgia o il dolore da sensibilizzazione centrale. La difficoltà di inquadramento tabellare del dolore è un fatto che ancora persiste in Italia, nonostante recenti disposizioni legislative come la legge 38/2010 abbiano previsto atti migliorativi.
Il Tavolo congiunto AISD-SIMLA analizzerà lo scenario italiano per far emergere una serie di proposte e di atti migliorativi e per realizzare un percorso di valutazione del dolore in ambito medico-legale.


Stampa veloce

Dolore neuropatico: un dolore complesso che colpisce il 7% della popolazione


ll dolore neuropatico compare secondariamente a un danno del sistema nervoso, centrale o periferico. Le malattie che più comunemente provocano dolore neuropatico sono le neuropatie, come la diabetica o quella secondaria a chemioterapia, la sclerosi multipla e l’ictus. Circa il 7% della popolazione generale ne soffre. Linee-guida e nuove strategie di cura saranno presentate al 38° Congresso dell’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, Bari, 28-30 maggio 2015. Leggi tutto


Stampa veloce

Terapia con oppioidi e guida sicura


Un cittadino che assume oppiacei per una patologia dolorosa cronica è veramente un pericolo per sé e per gli altri? La normativa italiana, formulata per punire chi abusa di oppiacei a scopo "ricreativo", mette questi pazienti nella condizione di essere ritenuti dei contravventori delle normative vigenti.
Un workshop del 38° Congresso nazionale Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, (Bari, 28-30 maggio 2015) cercherà di offrire delle possibili soluzioni al problema. Leggi tutto



Stampa veloce

Dolore cronico e invalidità civile


Gli aspetti medico-legali della valutazione del dolore come malattia saranno uno dei temi di approfondimento al 38° Congresso nazionale Associazione Italiana per lo Studio del Dolore 2015.
Leggi tutto


Stampa veloce

Più ricerca scientifica per diagnosi precoci e cure appropriate della malattia dolore


L’Associazione Italiana per lo Studio del Dolore aprirà i lavori del suo 38° appuntamento annuale il 28 maggio prossimo a Bari.
Molti gli argomenti che saranno approfonditi: dalla componente depressiva del dolore al trattamento farmacologico del dolore neuropatico fino ai più svariati aspetti del dolore cronico, dal dolore nell’anziano a quello oncologico; dall’uso dei cannabinoidi fino agli ultimi sviluppi fisiopatologici, e le più avanzate ricerche sui substrati molecolari del dolore, che possono rappresentare una base per lo sviluppo di nuovi analgesici. Leggi tutto



Stampa veloce

La valutazione del dolore nei pazienti con alterato stato di coscienza


Il consenso informato per le procedure antalgiche in persone con alterato stato di coscienza

Il consenso costituisce conditio sine qua non nell’ambito di ogni intervento diagnostico-terapeutico in campo medico e, più in generale, esso rappresenta elemento fondante della relazione medico-paziente. Leggi tutto


Valutazione del dolore in pazienti con grave disturbo della coscienza: diagnostica per immagini, elettrofisiologia e aspetti filosofici

Lo stato di coscienza è composto da due diverse componenti: la vigilanza, valutabile tramite l’apertura spontanea degli occhi, ed i contenuti della coscienza, valutabili tramite la capacità di eseguire ordini semplici o anche solo di localizzare alla risposta dolorosa e produrre una congrua risposta mimica. Leggi tutto

Valutazione e trattamento del dolore nei pazienti affetti da patologie terminali

L’attivazione dei servizi di cure palliative avviene per il controllo dei principali sintomi che caratterizzano lo stato cosiddetto terminale, fra cui il disorientamento spazio/temporale, lo stato confusionale, le allucinazioni, oltre ai cinque sintomi statisticamente più frequenti della terminalità (ovvero dolore, fatigue, astenia, debolezza ed inappetenza. Leggi tutto


Stampa veloce

31 maggio 2015: Terza edizione (H) open day sul dolore


In occasione della 14a Giornata Nazionale del Sollievo, Onda (Osservatorio Nazionale sulla salute della donna) coinvolge il network degli Ospedali Bollini Rosa, affinché offrano servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile, allo scopo di sensibilizzarla sul tema del dolore.

Le iscrizioni degli Ospedali si sono chiuse il 13 marzo 2015 con 121 adesioni.

Scopri i servizi offerti cliccando qui

Anche l'AISD ha dato il patrocinio all'iniziativa.



Stampa veloce
Vai a pagina  [1] 2 3 ... 9 10 11

Archivio notizie