La comunicazione in medicina riveste una particolare importanza, da essa dipende l'alleanza terapeutica medico-paziente, l'aderenza alle terapie. Non può essere lasciata alla buona volontà, occorrono tecniche specifiche. Cinque relatori con diverse competenze ne parleranno il 12 dicembre nel corso del 43° Congresso dell'Associazione iItaliana per lo Studio del dolore. Moderano il prof. Stefano Coaccioli e il prof. Felice Eugenio Agrò.
Il congresso prevede la gratuità di partecipazione per molte figure professionali. Clicca qui per programma e iscrizioni

Leggi tutto...

Lo ha deciso all'unanimità il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, su proposta del prof. Enrico Polati. Il Congresso che inizierà il 9 dicembre prossimo sarà dedicato al prof. Stefano Ischia, scomparso il 17 novembre. Stefano Ischia è stato Presidente dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore dal 1985 al 1988 e dal 1994 al 1997, Direttore dell’Istituto di Anestesiologia e Rianimazione e del Servizio di Terapia Intensiva dell’Università di Verona dal 1979 al 2005. Ha diretto dal 1970 la Scuola di Specializzazione in Anestesiologia e Rianimazione e dal 1983 la Scuola di Specializzazione in Fisiopatologia e Terapia del Dolore della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Verona.

Il suo ricordo nelle parole di allievi e amici

18 novembre 2020

 

 

E' morto nella notte tra il 16 e il 17 novembre 2020 il prof. Stefano Ischia. "Maestro di vita, di scienza e dotato di grandi doti umane, da sempre molto legato all'AISD e alla terapia del dolore. Era un uomo speciale, di talento, di umanità, di voglia di vivere, con mille e mille storie ancora da raccontare. Gli volevamo tutti davvero bene, chi gli era amico, chi lo conosceva meno, perché era nobile d’animo, intelligente, sensibile, gentile, ironico. E' una giornata piena di dolore". Queste le parole del prof. Enrico Polati, past president AISD e del prof. Gabriele Finco, presidente eletto AISD. Si sono specializzati con il prof. Stefano Ischia e l'hanno affiancato per anni nel lavoro clinico e di insegnamento universitario.
Il prof. Stefano Ischia è stato Presidente dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore dal 1985 al 1988 e dal 1994 al 1997.
"Oggi ci ha lasciati un grande Uomo e Scienziato, un Uomo le cui sensibilità e capacità potranno essere imitate con grandissima difficoltà", così lo ricorda il prof.  Giustino Varrassi, Presidente della Fondazione Paolo Procacci e del World Institute of Pain, che nel sito della Fondazione Procacci pubblica una lettera di saluto ricca di ricordi professionali e personali. 
"Rimarrà il vuoto che solo un grande uomo, prima di tutto, può lasciare. Ne ho ammirato sempre il tratto estroverso e, soprattutto, sincero: è rimasto inimitabile e così lo voglio ricordare. La sua visione della terapia del dolore, infine, ha rappresentato, per chi tra noi ha avuto il privilegio di conoscerlo, un faro cui far riferimento. Per me, rimarrà un gigante...di quelli veri". A queste parole del prof. Maurizio Evangelista, prossimo vicepresidente AISD, si associano il prof. Stefano Coaccioli, presidente uscente e la prof. Caterina Pace prossima presidente, e interpretano il pensiero di tutto il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore, che  si unisce al cordoglio della famiglia e dei suoi allievi.

Il 43° Congresso nazionale dell'Associazione, che si svolgerà dal 9 al 12 dicembre prossimi, sarà dedicato al Prof. Stefano Ischia.

Leggi tutto...